Eraldo Pecci presenta “Il Toro non può perdere”

Ago 29, 2013 by

Cattolica – Giovedì sera alle 21,15 alla Libreria “Il Giardino di Gulliver”

Eraldo Pecci

Eraldo Pecci

appuntamento con Eraldo Pecci che parlerà del suo libro “Il Toro non può perdere” edito da Rizzoli: alla presentazione interverrà anche il comico bolognese Giorgio Comaschi.

Nel corso della serata verranno rievocati aneddoti legati alla mitica stagione del Toro ’75-’76, un anno  tutto da ricordare per il grande calciatore cattolichino, il cui esordio calcistico già preannunciava un futuro glorioso.

Una carriera costellata di successi dopo aver tirato i primi calci al pallone nella squadra “parrocchiale” della sua città vestendo i colori del Superga 63.

Dopo una prima importante militanza nelle file del Bologna esordiendo in seria A nel 1972 ha proseguito il suo percorso in serie A con il Torino, vincendo nel

1976 lo scudetto segnando 16 reti, collezionando 203 presenza tra campionato e coppa.

 

Una lunga carriera, dunque, quella di Pecci che non dimentica però i primi anni a Cattolica:

“Ho iniziato a giocare con il Superga’63 all’età di 6-7 anni – spiega il calciatore – e quella piccola squadra mi evoca una serie di ricordi importanti.

Era un ambiente sano, fatto di brave persone: non c’erano delle gerarchie in campo, i calciatori più grandi non erano dei “capi” ma degli amici sinceri, quasi dei maestri di vita. Quest’anno, in occasione della festa per i cinquant’anni del Superga ci siamo rivisti, tra ex calciatori, allenatori e

massaggiatori: è stata una splendida occasione per ricordare quegli anni magici. Gli anni della serie A sono stati importanti, per me, ma il tempo trascorso a Cattolica è un periodo che porto veramente nel cuore”.

Dell’infanzia a Cattolica, dei primi calci dati con il Superga’63 e di molto altro ancora parlerà domani sera Eraldo Pecci, che ha scelto di scrivere questo libro per celebrare i legami forti nati negli anni della sua permanenza a

Torino:

“Con il passare del tempo mi sono reso conto che sono sempre più legato alle persone che ho conosciuto in quel periodo – continua Pecci – quando incontro i miei ex colleghi sento di provare per loro un affetto speciale: ecco perchè ho scelto di raccontare e condividere quelle atmosfere speciali vissute in quegli anni”.

“Eraldo Pecci per Cattolica rappresenta sicuramente un orgoglio e un vero punto di riferimento nell’ambito sportivo. La sua importante carriera mostra in maniera concreta come attraverso passione e  forza di volontà partendo dal basso si possono raggiungere obbiettivi importanti e significativi – dichiara il sindaco di Cattolica Piero Cecchini – Ora attraverso questo libro Eraldo ha l’opportuna di raccontare la sua storia e l’auspicio e che in tanti possano trarne uno spunto positivo – conclude il sindaco Cecchini -“

Related Posts

Tags

Share This

468 ad

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *