Hera: 50 contenitori in centro storico si rinnovano il look

Feb 26, 2014 by

Hera: 50 contenitori in centro storico si rinnovano il look

 

Con il progetto “Decoro Urbano”, prosegue l’impegno di Hera per cambiare immagine alla raccolta differenziata. In mattinata posizionati 10 nuovi contenitori, nei prossimi giorni ne saranno sostituiti altri 40 nel centro storico di Rimini

 

Aumentano le nuove postazioni di contenitori nell’ambito del progetto “Decoro Urbano”: nuovi cassonetti per arredare la città e spiegare la raccolta differenziata. L’intervento ha riguardato una decina di postazioni in Via Bonsi, le prime di una serie che saranno rinnovate nel corso delle prossime settimane. Al termine, saranno oltre 50 i nuovi contenitori a disposizione h24 dei residenti che hanno scelto di continuare a conferire i rifiuti attraverso il tradizionale sistema stradale.

 

I nuovi cassonetti: Operazione Decoro Urbano

Prima città in Romagna ad attuarlo, dopo una sperimentazione a Ferrara, a Rimini il progetto “Decoro Urbano” punta sulla comunicazione con il cittadino, in un’ottica di progettazione di uno spazio urbano più vivibile, per migliorare la qualità del servizio offerto attraverso una rivisitazione dell’immagine estetica dei tradizionali contenitori stradali per la raccolta di carta, plastica, indifferenziato, organico e vetro. Grazie a un pannello brevettato intercambiabile i contenitori veicolano ora messaggi volti a educare al corretto conferimento dei rifiuti e adaumentare la sensibilità dei cittadini verso la qualità ambientale della propria città. Le immagini impresse su ogni contenitore spiegano come fare la raccolta differenziata in modo semplice e intuitivo utilizzando, oltre alle diverse colorazioni proprie di ciascuna raccolta, anche un QR code leggibile tramite smartphone che consente il collegamento istantaneo alla guida per la raccolta differenziata (www.ilrifiutologo.it). Il contenitore dei rifiuti così rinnovato, diventa un complemento urbano che contribuisce con il suo nuovo aspetto a migliorare il decoro della città, presentandosi con colori e linee che meglio si inseriscono nel tessuto architettonico riminese. Inoltre, con questo progetto, Hera intende attuare una nuova visione del cassonetto, non più visto come semplice ricettore di rifiuti, bensì oggetto attivo in grado di trasmettere messaggi che aiutano nella raccolta differenziata dei rifiuti contribuendo ad aumentare la sensibilità ambientale.

 

La raccolta dei rifiuti nel Centro storico

L’intervento fa parte dei nuovi servizi per la raccolta dei rifiuti messi a disposizione dei residenti del centro storico, i quali hanno potuto esporre la loro opinione in occasione di assemblee pubbliche appositamente convocate sul tema. In linea con il progetto di valorizzazione delle prestigiose vie e piazze della città e con la volontà dell’Amministrazione comunale di migliorare qualitativamente la raccolta differenziata dei rifiuti, è stato attivato anche per le utenze domestiche un servizio di raccolta domiciliare . Questa modalità, infatti, era già attiva per alcune utenze non domestiche  come bar, negozi, ristoranti, etc. ed in questa fase è stata estesa anche ai residenti del centro storico. In accordo con il Comune e al fine di mettere i residenti nelle migliori condizioni di aderire correttamente al sistema di raccolta, Hera ha condotto preventivamente una fase di contatto one to one con ciascuna utenza, al fine di fornire tutte le informazioni necessarie e raccogliere eventuali esigenze degli utenti. Il servizio è stato quindi programmato tenendo puntualmente in considerazione le specificità indicate da ciascuno e ha previsto anche il mantenimento di alcune postazioni stradali a disposizione dei residenti che non hanno aderito al servizio domiciliare e che potranno utilizzarle h24. Per queste utenze,  l’accesso al contenitore dell’indifferenziato  avverrà attraverso l’ecochiave personalizzata, che consentirà di conferire limitati volumi di rifiuto indifferenziato incentivando una maggiore separazione dei rifiuti recuperabili. Le utenze che, invece, hanno preferito aderire a un sistema domiciliare, sono state dotate di specifici contenitori che vanno esposti secondo giorni e orari riportati nel materiale informativo consegnato a ciascuno.

 

I sistemi di raccolta differenziata per funzionare hanno bisogno della collaborazione dei cittadini

Utilizzare correttamente i servizi gratuiti di raccolta a domicilio messi a disposizione da Hera significa aderire a un progetto di salvaguardia del territorio che non prevede abbandoni di rifiuti lungo le strade ma maggior decoro delle città. L’Amministrazione comunale e Hera invitano pertanto a utilizzare gli strumenti messi quotidianamente a disposizione per garantire una corretta gestione del ciclo del rifiuto e la tutela dell’ambiente. Il monitoraggio della situazione sarà costantemente seguito anche grazie all’ausilio delle Guardie ecologiche volontarie.

468 ad

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *