L’opera lirica al Massari di San Giovanni in Marignano

Feb 14, 2015 by

L’opera lirica al Massari di San Giovanni in Marignano

L’OPERA LIRICA AL MASSARI

La Biancaneve di Augusto Massari in scena al teatro che porta il nome dell’autore

 

Prosa, teatro comico, spettacoli per ragazzi, cinema… Dopo il successo ottenuto dagli ultimi appuntamenti, il Teatro A. Massari di San Giovanni in Marignano si appresta a vivere un nuovo straordinario momento all’insegna della kermesse ‘Intermittenze’, curata dalla Compagnia Teatro dei Cinquequattrini che proseguirà fino ad aprile 2015.

Sabato 14 febbraio alle 21.15 sarà la volta di un incontro eccezionale, quello con l’opera lirica. Incontramusica porterà infatti in scena l’opera prima “La Biancaneve” di Augusto Massari, per la regia del Teatro dei Cinquequattrini.

Biancaneve è la fiaba eterna che si rinnova nelle passioni, nella lotta tra il bene e il male, tra amore e invidia, tradimento e lealtà, la bellezza interiore e quella apparente. In prima esecuzione assoluta la “lettura” originale e nel contempo tradizionale di Augusto Massari, a cui è intitolato il teatro marignanese, che è autore del libretto e delle musiche.

Prima della rappresentazione, alle ore 20.15 si alterneranno una piccola conferenza sull’opera messa in scena e sul suo compositore tenuta da Angelo Bonazzoli e la consegna di targhe commemorative dedicate alla figura del compositore marignanese alla presenza degli eredi riminesi e delle autorità locali. Mentre tra il primo e il secondo atto non mancherà una sorpresa golosa, il rinfresco con prodotto locali a cura della Proloco di San Giovanni in Marignano.

 

Approfondimenti:

Augusto Massari e la sua “Biancaneve”

La drammaturgia del lavoro di Massari, ricalca la settima versione dei fratelli Grimm del 1857, che è poi anche utilizzata nella versione cinematografica. Ispirato dalla visione del film disneyano, uscito in Italia soltanto l’anno successivo alla prima proiezione americana del 1937, Massari scrive la sua opera apportando però alcune varianti rispetto al lavoro americano: la mela avvelenata viene sostituita con tre fiori uno verde, uno giallo e uno rosso che con il loro profumo inebriante addormentano Biancaneve; lo specchio a cui la regina si rivolge con la famosa frase “specchio specchio delle mie brame, chi è la più bella del reame?”, viene sostituito con un indovino; il numero dei nani non è sette e non viene precisato. Musicalmente parlando caratteristica saliente della partitura massariana è la presenza di temi musicali, che contraddistinguono i personaggi principali ad esempio la Regina con un ritmo incalzante e marziale, mentre Biancaneve dolce e quasi melanconico.

Il soggetto di Biancaneve in ambito musicale classico, ha rivestito sia opera lirica, che balletto: Riccardo Zandonai nel 1940 scrisse un balletto dal titolo Biancaneve, andato in scena al Teatro dell’Opera di Roma (1951),  e poi ancora Biancaneve o il perfido candore, opera da camera in tre quadri, libretto e musica di Fabrizio De Rossi Re (1993), Blancehe neige balletto di Angeli Preljocaj.

La prima ripresa moderna dell’opera

L’intento di ridare lustro ad una personalità eclettica e sicuramente interessante come quella del Massari, laddove un’ingiusta damnatio memorie prolungata nel tempo, ha posto strati di polvere e oblio, permetterà di riportare all’uditorio marignanese dopo quasi settant’anni dalla prima rappresentazione del 1948, la Biancaneve di Augusto Massari; quando si dice “far crescere la cultura nel proprio territorio, valorizzandolo con le proprie risorse locali” più di così non è possibile. Eseguire un’opera di Massari nato a San Giovanni in Marignano, nel Teatro che porta il suo nome! Dal punto di vista scenico, i personaggi saranno accoppiati con una regia che si potrebbe definire a specchio, ben rappresentata dai costumi che indossano:

-Biancaneve e il Principe indossano  costumi di colore chiaro, entrambi con intarsi floreali, a richiamare il candore e l’amore;

-la Regina e l’Indovino portano abiti di colore rosso e nero, a identificare la cattiveria e la malvagità;

-Raul e i nani abiti color della terra con un richiamo alla natura.

 

Augusto Massari (San Giovanni in Marignano 1/6/1887 – Rimini 14/1/1970) è musicista, compositore di opere liriche, concertatore, direttore d’orchestra. Un uomo percorso da una profonda e precoce passione per la musica che lo porterà ad essere un prolifico compositore nonché esecutore (concertatore e direttore d’orchestra); allievo ed estimatore di Amintore Galli che lo scelse come direttore per la prima esecuzione della sua Missa Pacis, e profondo ammiratore di don Lorenzo Perosi, di cui eseguì un cospicuo numero di opere.

 

PERSONAGGI E INTERPRETI:

Biancaneve: Elena Tereshchenko(soprano)

Regina / Strega: Angelo Bonazzoli (contraltista)

Principe: Roberto Jachini Virgili (tenore)

Rual servitore: Daniele Girometti (baritono)

Indovino: Marco Simonelli (basso)

Coro di nani: sezione femminile e voci bianche della Scuola di Musica Santa Lucia

Direzione di palcoscenico: Paola Saso Leone

Regia, scene costumi: Teatro dei 5 Quattrini (Silvia Giorgi e Virginia Spadoni)

Maestro al pianoforte: Danilo Comitini

Direttore musicale: Mattia Guerra

 

BIGLIETTI INGRESSO PUBBLICO: € 8,00

 

Informazioni

Teatro A. Massari tel. 0541.1730509 (dalle 10,30 alle 12,30 dal lun. al ven.)

via serpieri, 6 San Giovanni in Marignano (Rn)

t5quattrini@gmail.com  –  teatromassari@hotmail.it

Seguici anche su Facebook Teatro Cinquequattrini e Teatro Massari

www.teatromassari.it

 

 

Ufficio Stampa – www.dedala.com

468 ad

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *