A cena con Maramia

Mar 26, 2015 by

A cena con Maramia

Venerdì 27 un’occasione unica per degustare le tre annate di Maramia, il primo Sangiovese biodinamico prodotto in territorio riminese

 

Una cena molto speciale quella che verrà proposta dal ristorante La Canonica di Casteldimezzo domani, venerdì 27 marzo. Nei bicchieri dei commensali, infatti, sarà versato il Maramia, il primo Sangiovese biodinamico prodotto in territorio riminese da Tenuta Biodinamica Mara, l’azienda agricola situata sulle colline di San Clemente, di proprietà di Giordano Emendatori.

Un’occasione unica per degustare le tre annate fino ad ora prodotte, con la possibilità di assaggiare il Maramia 2011 e 2012, ormai esauriti da tempo, e il Maramia 2013, recentemente presentato al Prowein di Dusseldorf e al Vinitaly di Verona e già definito uno dei migliori biodinamici del mondo da Luca Maroni nella ‘Guida ai migliori Vini d’Italia’.

Il Maramia 2011 sarà abbinato all’antipasto, ossia anatra confit, misticanza all’agretto e gnocco fritto. Con il Maramia 2012 si accompagnerà il primo piatto a base di cappelletti di acciuga e di mozzarella di bufala con fave, piselli e crema di stridoli. Mentre l’annata 2013, che concluderà questa emozionante verticale, sarà degna compagna di cubi di capocollo di Mora Romagnola cotto a bassa temperatura, asparagi selvatici e patate cotte nella cenere.

“Ho deciso di realizzare un sogno che rispettasse la natura e che ne riproducesse semplicemente i ritmi. Ecco perché ho scelto di far crescere un vigneto biodinamico, e quindi un vino Sangiovese biodinamico” racconta Giordano Emendatori.

Alla Tenuta Mara si produce solo un vino, il Sangiovese, che è il vitigno tipico della zona. L’Agricoltura Biodinamica è un modo di pensare e di coltivare la terra. E’ una pratica produttiva agricola eticamente rispettosa dell’ambiente e del lavoro, senza utilizzo di alcuna sostanza chimica, concimi, diserbanti, fitofarmaci comunemente usati nella viticultura convenzionale. La ‘Tenuta Biodinamica Mara’ è stata improntata ai principi della biodinamica, che si sono voluti abbracciare e fare propri integralmente, a partire dalla scelta del giusto orientamento per la messa in piantagione delle viti.

Ma non è tutto… Alla Tenuta Biodinamica Mara le viti crescono accompagnate dalla musica classica: archi, fiati e accordi musicali si diffondono nell’aria e abbracciano le piante che prosperano tra le armonie di Mozart, come in una sconfinata sala da concerto. Le armonie seguono il processo di trasformazione dell’uva in vino fino alla cantina, dove risuonano i canti gregoriani, in un’atmosfera di assoluta pace e meditazione.

Informazioni e prenotazioni: Ristorante la Canonica, Tel. 0721 209017

 

 

La tinaia della Tenuta biodinamica Mara

La tinaia, con tini in cemento fatti decorare da sei artisti locali, che rendono l’ambiente molto inusuale.

La Bottaia della Tenuta biodinamica Mara

la Bottaia, un tempio dove il vino riposa cullato dai canti gregoriani e vegliato da due antichi guerrieri cinesi

 

 

Ufficio stampa Tenuta Mara

info@dedala.com – +39 339 5312501

 

468 ad

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *